Palermo: 375 operatori 4U in protesta davanti al Palazzo della Società

Palermo: 375 operatori 4U in protesta davanti al Palazzo della Società

PALERMO – Il primo sciopero lo scorso 2 gennaio. Oggi, nuovamente davanti alla sede dell’azienda, sempre per lo stesso motivo. I 375 operatori del call-center della 4U di Palermo si sono riuniti questa mattina verso le ore 9 davanti al Palazzo della Società, in via Ettore Majorana, e ci rimarranno fino alle 14.

Gli impiegati richiedono il pagamento degli stipendi arretrati dei mesi di novembre (di cui è stato fatto un bonifico del 37%) e dicembre. Lo sciopero, proclamato da SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL  e UGL Telecomunicazioni, richiede un nuovo incontro per discutere della situazione: “Ci sono tante famiglie che hanno bisogno di quei soldi – spiega Francesco Brugnone, SLC CGILper questo vogliamo sederci con l’azienda e trovare una soluzione. Se così non sarà continueremo con le nostre proteste”. 

La 4U, infatti, ha già informato i dipendenti, la maggior parte con contratto part-time, che non potrà pagare fino al prossimo 31 gennaio (somma di circa 1 milione di euro). La paura degli operatori è di non essere pagati neanche alla fine di febbraio, facendo aumentare così il numero di mensilità arretrate.

Commenti