Ottobrata Zafferanese 2015, tante delizie per il palato

Ottobrata Zafferanese 2015, tante delizie per il palato

CATANIA – Dopo tanta attesa, è in arrivo la 37^ edizione dell’Ottobrata. Nel centro storico di Zafferana Etnea, in provincia di Catania, si terrà per le prossime quattro domeniche la famosa manifestazione fieristico-gastronomica.

Gli appuntamenti in programma sono tutte le domeniche di ottobre: giorni 4, 11, 18 e 25. 

La sagra avrà inizio nella giornata di domani, domenica 4 ottobre 2015, alle ore 12,00 in piazza Belvedere, dove andrà in scena la sagra dell’uva. Giorno 11 ottobre avrà luogo la sagra delle mele dell’Etna.

Si continuerà il 18 ottobre con la sagra dei funghi e del miele, conclusione il 25 ottobre con la sagra delle castagne e del vino.

Oltre alle varie bancarelle di prodotti tipici vengono proposte molte attività. Si avrà la possibilità di effettuare escursioni guidate, visitare mostre di pittura, ammirare le antiche pitture sul carretto siciliano, le sculture in legno e in pietra lavica. Il tutto accompagnato da concerti e manifestazioni folkloristiche.

Di grande interesse sarà il Museo degli antichi mestieri e del giocattolo di latta allestito nella Palazzina Liberty all’interno del Parco Comunale.

L’Ottobrata è uno dei fiori all’occhiello della nostra ricca e variegata offerta turistica – commenta il Sindaco di Zafferana, Alfio Vincenzo Russoe anche quest’anno abbiamo messo a punto una capillare organizzazione al fine di offrire al meglio tutti i servizi a quanti sceglieranno il nostro territorio quale meta per trascorrere le domeniche di ottobre”.

Zafferana è pronta per accogliere le migliaia di visitatori provenienti da ogni dove – afferma soddisfatto il vicesindaco nonché assessore al turismo e sviluppo economico, Giovanni Di Prima – e quest’anno è importantissimo il ruolo svolto dal comitato organizzatore dell’Ottobrata, Michele Di Bella affiancato dal suo vice, Carmelo Spina, che hanno lavorato alacremente al fianco dell’Amministrazione Comunale per la perfetta riuscita dell’evento”.

Come ogni anno saranno presentati al pubblico i “piatti del giorno” con ingredienti che richiameranno il tema domenicale della sagra.

Domani si potrà degustare il piatto a base di uva realizzato a pranzo dagli chef dell’Associazione provinciale Cuochi Etnei capitanati da Seby Sorbello, mentre in serata toccherà agli alunni dell’Istituto Alberghiero “G. Falcone” di Giarre.

Commenti