Omicidio Scipilliti, custodia cautelare per i due indiziati

Omicidio Scipilliti, custodia cautelare per i due indiziati

MESSINA –  È stato appena convalidato dal G.I.P. del Tribunale peloritano il “fermo di indiziato di delitto” eseguito dai Carabinieri di Messina il 25 gennaio scorso nei confronti di Caminiti Fortunata, ritenuta responsabile insieme al compagno Ceccio Fabrizio, dell’omicidio del vigile del fuoco Scipilliti Roberto, scomparso dal lungomare di Santa Teresa di Riva (ME) nel pomeriggio del 5 gennaio 2017 e rinvenuto cadavere nelle campagne di Savoca (ME), località Rina Superiore, nella serata del successivo 14 gennaio.

ceccio

caminiti

Contestualmente, nei confronti della donna e del compagno Fabrizio Ceccio, il G.I.P. del Tribunale di Messina ha emesso una ordinanza di “custodia cautelare in carcere” con la gravissima accusa di omicidio e occultamento di cadavere.

I  Carabinieri di Messina hanno eseguito le due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. del Tribunale di Messina, Eugenio Fiorentino, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica di Messina, Antonella Fradà, nei confronti della coppia Caminiti – Ceccio.

 

 

Commenti