Neonato congelato, spacciato per fresco a 20 euro al chilo: sequestrati trenta chili di pesce ad Acireale

Neonato congelato, spacciato per fresco a 20 euro al chilo: sequestrati trenta chili di pesce ad Acireale

ACIREALE – Acquistavano il neonato in panetti da un chilo a cinque euro ciascuno. Era pesce congelato ma loro lo facevano scongelare, spruzzavano un poco di acqua di mare e lo vendevano per fresco.

Questi pescivendoli improvvisati, lavoravano per strada, sulla strada statale 114, ed erano attrezzati con grandi vasche di plastica e una bilancia.

Da loro “solo pesce fresco” o per lo meno questo facevano credere ai clienti che nel caso specifico del neonato lo acquistavano a 15 – 20 euro al chilo.

Chiaramente non venivano rispettate neanche le più elementari norme igienico-sanitarie e ieri, di mattina, i carabinieri di Guardia Mangano hanno sequestrato trenta chili di pesce mentre i venditori ambulanti, tre pregiudicati catanesi, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per vendita abusiva di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione e frode in commercio.

Commenti