Molesta e tenta di aggredire una collega della facoltà di ingegneria: arrestato studente srilankese

Molesta e tenta di aggredire una collega della facoltà di ingegneria: arrestato studente srilankese

CATANIA – Il personale delle volanti della polizia di Stato di Catania ha arrestato ieri uno studente di 19 anni originario dello Sri Lanka per aver molestato una sua collega diciannovenne della facoltà di ingegneria di via Santa Sofia.

Secondo quanto raccontato dalla vittima il ragazzo, mentre si trovava in aula, ha cominciato ad urlare e minacciare la ragazza cercando di aggredirla. Tempestivo l’intervento dei colleghi e di una guardia giurata che, con non poche difficoltà, sono riusciti a bloccare lo studente e portarlo in una stanza fino all’arrivo della polizia.

Dopo alcune indagini, grazie anche alle testimonianze di altri studenti, è emerso che il ragazzo si era invaghito della collega che, però, non ricambiava il sentimento. Da quel momento era iniziata una vera e propria persecuzione con messaggi continui e bloccandola numerose volte per i corridoi della facoltà.

La situazione, negli ultimi tempi, era diventata davvero insostenibile per la ragazza costretta a modificare le proprie abitudini di vita pur di evitare questi incontri, fino a costringere i genitori ad accompagnarla all’università e a formulare una istanza di ammonimento della questura

Il ragazzo non è un volto nuovo per le forze dell’ordine. Solo qualche mese fa era stato, infatti, denunciato dalla madre per maltrattamenti continui tanto da andare a vivere a casa di uno zio. Al momento il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza di Catania su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenti