Misure di sicurezza a Scicli: barriere antisfondamento al Taranta Sicily Fest

Misure di sicurezza a Scicli: barriere antisfondamento al Taranta Sicily Fest

SCICLI – Grande dispiegamento di forze antiterrorismo ieri per il Taranta Sicily Fest a Scicli, l’evento che ha richiamato nel comune ragusano quasi 10 mila persone.

Dopo i numerosi attentati in Europa degli ultimi giorni, e le parole minacciose rivolte all’Italia dichiarata come il prossimo obiettivo dell’Isis, è stato deciso di aumentare le misure di sicurezza in vista delle varie iniziative che interesseranno Scicli e tutta la Sicilia in generale.

Tra le circa 10 mila persone presenti ieri sera al Taranta Sicily Fest, solo a poche migliaia è stato consentito l’accesso nell’area delimitata dove si svolgeva lo spettacolo, mentre il resto degli spettatori si è visto costretto ad ascoltare il concerto (che ha visto l’esibizione dei Lautari e degli Ancorte) soltanto dall’esterno.

Sono state infatti seguite le direttive impartite dalla Questura che ha di fatto stoppato gli ingressi all’evento. Sul posto presenti tantissime forze dell’ordine tra cui Polizia di Stato, Polizia Municipale, Carabinieri e Vigili del Fuoco.

Le forze dell’ordine, infatti, avranno l’arduo compito di assicurare le cosiddette “barriere antisfondamento” durante tute le feste che verrano celebrate nel comune di Ragusa, a partire dalla festa di San Giovanni, un evento religioso che ogni anno richiama tantissimi fedeli.

Commenti