Metro di Catania, il tribunale boccia il sequestro dei lavori

Metro di Catania, il tribunale boccia il sequestro dei lavori

CATANIA – Nessun sequestro, i lavori andranno avanti. Ignazia Barbarino, presidente della seconda sezione penale di Catania, ha bocciato la richiesta del pubblico ministero Antonino Fanara di bloccare i lavori dei tratti della metropolitana Stesicoro-Giovanni XIII e Borgo-Nesima.

La richiesta era stata proposta a causa di presunti lavori non eseguiti con le dovute norme antisismiche. Tuttavia, questo rischio non è più rilevante, dato che gli ultimi rilevamenti relativi a rischi di crollo risalirebbero a diversi anni fa e, adesso, non sarebbero più presenti per dei lavori effettuati e che hanno modificato i luoghi in cui dovranno essere ultimate le due tratte della metropolitana.

I lavori della linea ferrata sotterranea sono in corso da tempo e la metro è una delle più importanti infrastrutture da realizzare per migliorare l’efficienza dei trasporti di una città, come Catania, che mira ad offrire servizi sempre migliori ai suoi cittadini e ai visitatori.

Commenti