Messina, emergenza acqua: riparato bypass e stanziati tre milioni

Messina, emergenza acqua: riparato bypass e stanziati tre milioni

MESSINA – Sono stati eseguiti, nella scorsa notte dai tecnici di Siciliacque, i lavori di riparazione del bypass di Forza D’Agrò che serve a collegare l’acquedotto di Fiumefreddo con quello dell’Alcantara riuscendo finalmente  portare, anche se con portata ridotta, l’acqua a Messina.

In questo baypass saranno erogati circa 300 litri al secondo che, insieme ai 200 litri al secondo dell’acquedotto della Santissima, serviranno a mitigare le grandi sofferenze dei messinesi.

Molte altre zone del messinese, però,restano senza acqua ed in quasi tutta la città l’erogazione dura solo per poche ore al giorno obbligando la protezione civile e l’esercito a rifornire continuamente con autobotti scuole ed ospedali.

Per far capo a questa emergenza sono stati stanziati 3 milioni di euro dallo Stato e dalla Regione per effettuare gli interventi previsti per la messa in sicurezza della collina a Calatabiano, dove è avvenuta la frana che ha interrotto la condotta, per la realizzazione di un secondo baypass e per le operazioni diprima emergenza, ed è stata inoltre resa operativa una task force della protezione civile formata da 40 tecnici guidata dal dirigente regionale Calogero Foti.

Sono ormai due settimane che la città di Messina è in piena emergenza e la situazione sembra procedere troppo lentamente costringendo così i cittadini a protestare oggi alle 10 davanti al municipio contro comune e Amam, di fatto commissariati per la gestione dell’emergenza.

Commenti