Mascali, picchia e minaccia moglie e figlio con coltello

Mascali, picchia e minaccia moglie e figlio con coltello

MASCALI – Succede che un momento di follia e di totale offuscamento della ragione colpisca, come un treno in piena velocità, una famiglia apparentemente normale, composta da due signori che hanno superato la sessantina e un figlio di 26 anni.

È accaduto ieri sera nella provincia etnea, precisamente a Mascali. Il marito, accecato dalla gelosia, dopo un diverbio con la moglie l’ha prima insultata e poi aggredita prendendola a schiaffi e pugni.

A difendere la povera donna è intervenuto il figlio che convive con i genitori. Per proteggere la madre dalla violenza senza freni, il ventiseienne ha dovuto scaraventare a terra il padre. 

Dopo aver assorbito il colpo l’uomo, in evidente stato di annebbiamento, sentendosi quasi sopraffatto nella sua autorità di capo famiglia, ha cercato di riaffermarla riuscendo ad alzarsi e con un coltello in mano ha iniziato a minacciare i due parenti.

Il padre voleva che la moglie e il figlio lasciassero la casa e li ha minacciati, ma quando tutto sembrava volgere al peggio, sono intervenuti i carabinieri che hanno bloccato il padre sequestrandogli il coltello.

Su proposta dei carabinieri, il pubblico ministero ha ritenuto opportuno emettere nei confronti dell’uomo una “ordinanza di misura cautelare personale” che prevede l’allontanamento immediato dalla casa e il divieto assoluto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e dal figlio.

Commenti