Mafia, ladri irrompono in casa del nipote di Messina Denaro

Mafia, ladri irrompono in casa del nipote di Messina Denaro

CASTELVETRANO – Uno latitante, l’altro in carcere. Nessuno in casa e qualcuno ha pensato bene di approfittarne, sprezzante di qualunque conseguenza. Sì, perché il furto non è stato messo a segno a casa di una persona qualunque, bensì all’interno dell’abitazione del nipote di Matteo Messina Denaro.

Ieri, infatti, la sorella di Messina Denaro, madre di Francesco Guttadauro, in carcere perché accusato di essere il boss di Brancaccio (Palermo), ha denunciato ai carabinieri l’accaduto. L’abitazione in contrada Srasatto, infatti, è stata depredata di alcuni cavi di rame del sistema elettrico e di altri oggetti, di cui deve ancora essere fatto l’inventario.

Sul caso stanno indagando i carabinieri, che stanno cercando di capire se si sia trattato di un semplice furto o se dietro questo gesto ci sia nascosto qualche messaggio al latitante.

Commenti