Macchine da guerra al porto di Catania, ma è solo un’esercitazione N.A.T.O.

Macchine da guerra al porto di Catania, ma è solo un’esercitazione N.A.T.O.

CATANIA – Questa mattina, nello specchio d’acqua del porto di Catania, alcune navi, aeroplani, elicotteri e marinai provenienti da dieci paesi alleati hanno partecipato a una prima esercitazione di guerra subacquea “Dynamic manta 2017” promossa dalla N.A.T.O.

Dopo questa fase di preparazione, le esercitazioni avranno inizio lunedì 13 marzo e continueranno fino al 24 marzo. Lo scopo di ciò per le navi è quello di condurre nel migliore dei modi le operazioni contro i sommergibili in caso di guerra, in stretto contatto con gli altri assetti aerei e navali che partecipano all’esercitazione.

I sommergibili provenienti dagli altri paesi sono sotto il controllo del Comando Sommergibili della N.A.T.O. e opereranno con 10 navi militari. Gli aerei di pattugliamento marittimo e gli elicotteri che opereranno dalla base di Sigonella e da bordo delle navi saranno 14. L’esercitazione rappresenta quella principale della N.A.T.O. nel mediterraneo dedicata all’addestramento anti sommergibile.  

 

Commenti