Litigano e tenta di ucciderlo con un taglierino, arrestato a Ragusa il pregiudicato Morgan Cultraro

Litigano e tenta di ucciderlo con un taglierino, arrestato a Ragusa il pregiudicato Morgan Cultraro

RAGUSA – Non si è ancora capito che cosa abbia fatto scattare la furia omicida di Morgan Cultrarola nei confronti di un altro uomo ragusano, entrambi pregiudicati ben noti alle forze dell’ordine per il loro curriculum criminale

Il tutto comincia con una chiamata al pronto soccorso, la vigilia di Ferragosto. Dall’altra parte della cornetta una voce gridava: “Vi prego venite sta morendo; correte lo ha ammazzato!”.

I soccorsi si sono recati immediatamente sul luogo dell’accaduto dove hanno trovato un uomo, in condizioni disperate, riverso a terra in una pozza di sangue per via di svariati colpi all’addome e alle spalle. 

Contemporaneamente sono arrivati anche gli agenti di polizia. Dopo aver appurato che le tracce di sangue arrivavano fino al primo piano dello stabile dove è stato trovato l’uomo, hanno deciso di fare alcune domande ai vicini che hanno dichiarato non essersi accorti di nulla. 

Successivamente gli agenti di polizia si sono recati all’ospedale dove il ferito era stato trasportato, sperando di riuscire a scoprire qualche dettaglio sul suo aggressore.

La vittima ha risposto vagamente alle domande. 

A quel punto gli uomini della polizia decidono di tornare sul luogo dell’accaduto per cominciare a perlustrare le abitazioni vicine.

Quando bussano all’appartamento difronte all’abitazione in cui è stato trovato il ferito, apre Morgan Cultraro, ancora con gli abiti pieni di sangue e con un taglierino nelle mani,  che, vedendosi ormai con le spalle al muro, ha confessato il reato aggiungendo che la sua intenzione non era quella di uccidere.

 

Cultraro, pregiudicato ragusano di 29 anni, subito dopo è stato condotto al commissariato e arrestato per tentato omicidio

Grazie al lavoro degli inquirenti si è capita la dinamica dell’aggressione, scaturita durante una lite, ma non è ancora noto il movente sul quale i due uomini continuano a rispondere vagamente

 

Commenti