Incidente al porto di Messina: ancora gravi le condizioni di uno degli operai

Incidente al porto di Messina: ancora gravi le condizioni di uno degli operai

MESSINA – Sono ancora gravi le condizioni di Ferdinando Puccio, uno degli operai rimasti coinvolti nell’incidente avvenuto nella cisterna della nave Sansovino della Siremar, ormeggiata al molo Norimberga del porto di Messina.

L’uomo, la cui prognosi resta riservata, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’Irccs – Piemonte. A causa della esalazioni, che hanno causato la morte di tre suoi colleghi, Puccio ha un grave stress respiratorio: per migliorare i suoi parametri emodinamici, i medici hanno disposto la ventilazione meccanica e il supporto farmacologico.

I sanitari stanno, inoltre, monitorando costantemente l’evoluzione del quadro patologico del paziente e a breve effettueranno ulteriori accertamenti clinici e strumentali. 

Buone notizie, invece, per l’altro operaio coinvolto nel tragico incidente: si prevede, infatti, che Antonino Lombardo, ricoverato in osservazione breve intensiva, sarà a breve dimesso dopo l’esito degli ultimi accertamenti diagnostici.

Commenti