Inchiesta beni sequestrati: avviati accertamenti dal pg della Cassazione

Inchiesta beni sequestrati: avviati accertamenti dal pg della Cassazione

PALERMO – Anche il procuratore generale della Cassazione Pasquale Ciccolo ha avviato accertamenti preliminari sui 4 magistrati di Palermo coinvolti nell’inchiesta della procura di Caltanissetta sulla gestione dei beni sequestrati alla mafia.

L’iniziativa è parallela a quella del Csm. I magistrati coinvolti sono tre giudici del tribunale di Palermo – Silvana Saguto (ex presidente della sezione Misure di prevenzione, nella foto), Lorenzo Chiaromonte, Tommaso Virga e il pm della Dda Dario Scaletta.

Intanto Andrea Vincenti, avvocato e docente di diritto commerciale all’Università di Enna, nonché figlio del giudice Cesare Vincenti, oggi all’ufficio Gip ma fino al 2010 alla guida della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, con una nota inviata alla stampa ha inteso chiarire l’acquisto di un’auto avvenuta nella concessionaria Nuova Sport Car sotto l’ex amministratore giudiziario Walter Virga. Secondo alcune indiscrezioni l’acquisto sarebbe avvenuto con un prezzo di favore ma Vincenti, a tutela della propria immagine, ha spiegato che non vi è stato alcun trattamento di favore ma un normale sconto che applicano tutte le concessionarie.

Commenti