Sei i colpi messi a segno: rapinatori seriali incubo dei farmacisti catanesi. Il VIDEO

Sei i colpi messi a segno: rapinatori seriali incubo dei farmacisti catanesi. Il VIDEO

CATANIA – Agivano sulla tratta Catania – Tremestieri Etneo. E la loro passione erano le farmacie. 

Sei ne hanno rapinate. Il modus operandi di Rosario Sapia e Simone Sedici, pregiudicati di 42 e 21 anni era sempre lo stesso: puntavano l’obbiettivo, coprivano i volti con cappelli di lana e pistole alla mano entravano all’interno degli esercizi. Il tutto si consumava in pochi istanti.

SAPIA Rosario cl'73 SEDICI Simone cl'94

“Dammi i soldi o sparo”. Si rivolgevano così al farmacista di turno che, minacciato, era costretto a consegnare il denaro in cassa e come fulmini si dileguavano col bottino in tasca.  

L’attività investigativa degli agenti della Squadra Mobile coordinati dal dirigente, Antonio Salvago, ha permesso di ricostruire la dinamica di tutti i colpi messi a segno dai due rapinatori seriali che adesso sono in carcere.

In due casi hanno agito in coppia mentre gli altri quattro hanno visto in azione solo Rosario Sapia.

Proprio lo scorso novembre hanno assaltato una farmacia di Viale Vittorio Veneto a Catania ma il loro piano fallì perché entrò un poliziotto libero dal servizio. Calci e pugni, ci fu una colluttazione che non lasciò scampo ai due rapinatori che furono identificati.

Giorgia Mosca – Vittoria Marletta

Commenti