Help Center: tra le città con più richieste d’auto in Sicilia ci sono Catania, Messina

Help Center: tra le città con più richieste d’auto in Sicilia ci sono Catania, Messina

CATANIA – La piaga della povertà italiana continua a fare le sue vittime, tanto che dagli ultimi dati sono 31.702 le persone ‘senza fissa dimora’.

Questi dati sono stati elaborati dal rapporto dell’Osservatorio Nazionale sul disagio e sulla solidarietà nelle stazioni italiane 2014, presentato oggi a Roma, che analizza le attività sociali svolte nei 14 Help Center di Ferrovie dello Stato.

Durante la presentazione è stato fatto presente come questo sia in forte crescita già dal quest’anno, arrivato già al 26% di persone in più, dove si trova un incremento del 5% di donne che hanno usufruito del centro. 

In questo modo ci si rende conto come in pochi anni sono sempre di più le persone povere che si trovano nel nostro paese, in molti casi costretti anche a vivere in strada, tanto che sono 17 mila persone che si sono rivolte per la prima volta nella loro vita agli Help Center, il 43% in più rispetto a quello dell’anno precedente.

Per quanto riguarda gli “interventi a bassa soglia” su utenti non registrati quelli accertati, il primato appartiene a Catania, Messina e Bari dove sono 470.000 le persone aiutate, mentre altri 330.000 interventi sono avvenuti in forma totalmente anonima e concentrati nelle stazioni.

Come si evince dalla raccolta dati a chiedere aiuto agli Help Center sono stati un 50% di extracomunitario, il 23% provenienti dalla Comunità Europea mentre le persone di nazionalità italiana registrate sono state il 25%. 

Commenti