Gela: la presenza “misteriosa” dei rifiuti

Gela: la presenza “misteriosa” dei rifiuti

GELA – È emergenza rifiuti a Gela, dove resta più di qualche perplessità riguardante la raccolta della spazzatura.

Giorni fa, la discarica è stata chiusa per un giorno perché era stato comunicato che era piena. Il giorno dopo, però, è stata riaperta. Ed è questo che, insieme ad altre “anomalie”, ha portato l’amministrazione comunale a cercare delle risposte. In prima linea c’è il neo sindaco Domenico Messinese: “Il sistema di raccolta non è cambiato, la ditta e i dirigenti neanche. Ma qualcosa però non è più come prima”. 

Dove sta il problema, quindi? Di chi è la colpa? Difficile a dirsi al momento, ma l’amministrazione si è attivata per far luce su quello che si potrebbe definire un mistero. Qualcuno ipotizza la presenza di elementi che “lavorano nel buio”. Anche l’assessore Simone Siciliano rimane scettico: “Abbiamo chiesto una relazione dettagliata al direttore della ditta e stiamo aspettando risposta. Intanto ci siamo attivati affinché queste cose non accadano più e a trovare una soluzione per i rifiuti in strada”. 

Commenti