Gela, grande partecipazione al progetto Adas per le scuole

Gela, grande partecipazione al progetto Adas per le scuole

GELA – Alcuni studenti dell’Istituto Ettore Majorana di Gela si sono recati stamattina al Centro di Raccolta Adas della città. I 25 giovanissimi donatori hanno così aderito all’iniziativa “Donare è un dovere“.

Il numero di partecipanti all’evento è da ritenere abbastanza alto se si tiene in considerazione che la donazione del sangue in Italia è consentita soltanto ai maggiorenni. L’istituto tecnico gelese partecipa ormai da decenni a questo genere di iniziative e, per ovvie ragioni, coinvolge nei progetti soltanto le quinte classi presenti all’interno del plesso scolastico.

Vincenzo Gorgone, docente chiamato stamattina ad accompagnare nella sede Adas i suoi generosi alunni, si è così espresso in merito al progetto di volontariato: “Si tratta di un atto socialmente dovuto; non abbiamo raccolto un invito. Donare il sangue è un dovere di tutti i ragazzi e i miei studenti sono figli di quella parte di «Gela giusta» di cui tutti abbiamo necessità“.

donatori sangue volontariato

Anche i ragazzi hanno aderito al progetto con un certo entusiasmo; Emanuele Giglio ad esempio ha così deciso di festeggiare il raggiungimento della maggiore età, Paolo Calabrese, per la prima volta donatore, ha affermato: “Donare il sangue significa aiutare le persone che hanno bisogno, partecipare ai loro problemi e contribuire al miglioramento delle loro condizioni“.

Simona Averna, responsabile del progetto, e Gaetano Cassarà, medico di Adas, hanno colto l’occasione per ringraziare i tanti donatori accorsi stamattina in sede e per annunciare che il fortunato progetto di sensibilizzazione interesserà presto altre scuole del territorio.

Commenti