Fuggono da un posto di blocco: in manette due extracomunitari

Fuggono da un posto di blocco: in manette due extracomunitari

SIRACUSA – La guardia di finanza aretusea stava effettuando un posto di blocco sulla strada provinciale 14, più conosciuta come “Strada Mare Monti” a Canicattini Bagni, con l’aiuto di unità cinofile, quando ha visto arrivare un’auto di grossa cilindrata proveniente da Siracusa.

L’uomo al volante del mezzo, che aveva accanto una seconda persona, invece di fermarsi ha accelerato dando il via ad un inseguimento che non ha colto impreparati i militari che sono riusciti a bloccarlo poco prima della rotatoria ubicata all’inizio del centro abitato di Canicattini Bagni. Il fermo non è stato però gradito dai due soggetti, i quali con atteggiamento minaccioso, con spintoni e gomitate, hanno cercato di divincolarsi, cercando di darsi alla fuga, ma sono stati bloccati subito dai militari e condotti in caserma. Dopo i regolari controlli è emerso che i due, di origine senegalese, erano stati già espulsi perché clandestini, uno di loro era stato espulso addirittura ben otto volte.

I finanzieri hanno, inoltre, ispezionato la loro auto, una Mercedes, trovando un migliaio di DVD e Cd masterizzati illegalmente e un centinaio di scarpe contraffatte. I due extracomunitari sono stati arrestati con l’accusa di  violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, contraffazione marchi, pirateria audiovisiva, ed immigrazione clandestina. Inoltre, al conducente della Mercedes, sono state contestate violazioni al Codice della Strada, tra cui la guida senza patente.

Commenti