Forestali: oggi a Catania protesta di fronte all’ARS

Forestali: oggi a Catania protesta di fronte all’ARS

CATANIA – Dopo la dichiarazione del ministero dell’Ambiente, i forestali sono tornati a protestare.

I fondi per i dipendenti non ci sono e circa 24 mila lavoratori rischiano di rimanere a casa. Specialmente i centocinquantunisti e settantontisti, ai quali mancano ancora parecchi giorni di lavoro per completare il loro contratto.

Per questo, oggi pomeriggio, i sindacati e gran parte dei forestali si sono riuniti davanti alla sede dell’Assemblea Regionale di Catania in via Etnea per mostrare il loro disappunto. L’incontro tra i rappresentanti sindacali e politici doveva svolgersi stamattina, ma è stato rinviato al pomeriggio.

Molta rabbia da parte dei lavoratori che rivendicano il diritto al lavoro, oltre a mostrarsi esasperati per una condizione che mette in crisi molte famiglie.

“Una presa in giro – dichiara Nino Marino, segretario provinciale della Uil -. i fondi dovevano arrivare a settembre, ma la situazione in cui ci troviamo aggi è drammatica”.

Dello stesso avviso anche Alfio Marino della Fai Cgil: “Devono trovare i fondi il prima possibile. Usare solo i fondi di riserva non basta. Ci vogliono gli 87 milioni del CIPE (Comitato interministeriale per la programmazione economica)”.

Commenti