Festeggiati a Palermo i 36 anni della comunità filippina

Festeggiati a Palermo i 36 anni della comunità filippina

PALERMO – Sabato 26 dicembre, l’Astoria Palace Hotel di Palermo ha ospitato i festeggiamenti per il 36° anniversario della PDBA (Philippine Don Bosco Association), l’associazione che coordina le attività collettive della comunità filippina del capoluogo siciliano. Un ballo di natale e una serata di gala presentati dal presidente della PDBA Armand Curameng e dal suo staff. Tra un lento, un ballo hip hop ed esibizioni canore, sono stati ringraziati e premiati, con delle targhe commemorative e degli attestati di stima, quanti nel corso dell’anno hanno dato il loro contributo alla buona riuscita delle tante attività della comunità filippina di Palermo. Tra gli ospiti d’eccezione il console per la Sicilia Antonino Di Liberto che, nel porgere alla comunità gli auguri per un 2016 altrettanto brillante ed attivo, ha ringraziato i filippini siciliani per il supporto nell’accoglienza del Presidente della Repubblica delle Filippine in visita ufficiale a Roma ad inizio dicembre e per “36 anni di impegno nella conservazione delle tradizioni pur con una grande apertura e integrazione col resto dei cittadini dell’isola”.

Presente anche padre Sergio Natoli, missionario OMI e assistente ecclesiastico dell’Ufficio pastorale per le Migrazioni dell’Arcidiocesi di Palermo, che nel pomeriggio ha celebrato la messa per la comunità e durante la serata ha anche cantato una bella canzone natalizia in siciliano.

29c4cc10-60f0-4b28-a724-bd539e42dc6a

 

I festeggiamenti erano cominciati nel pomeriggio con attività ludiche per i bambini a cui la comunità dedica tanto spazio; le decorazioni natalizie realizzate dai ragazzi addobbavano la sala e le migliori sono state premiate nel corso della serata di gala.

Altro evento chiave dei festeggiamenti è stata l’incoronazione delle aspiranti locali al MUTYA NG concorso di bellezza celebrato in tutto il mondo e che quest’anno a Palermo è stato dedicato alle signore, premiate con i titoli di Mrs. Social Media, Mrs. Photogenic ecc. e che hanno sfilato accompagnate dalle loro “corti”, mariti e figli.

db3636ee-63b7-433c-a675-90b8c56fd5d2

La serata si è conclusa con giochi di gruppo ed un dj set con musica da discoteca. Avendo avuto l’opportunità di presenziare, non si può non restare ammirati dalla vitalità e dalla genuinità di questa comunità che con un forte sentimento identitario, immancabili gli inni filippino ed italiano cantati in piedi, cerca e trova continuamente occasioni di condivisione, dallo sport al sentimento religioso coinvolgendo con naturalezza tutte le fasce d’età.

Davide Bologna

Commenti