Ferla, il sindaco Giansiracusa:” Attivati interventi in salute, lavoro ed energia”

FERLA – Il comune sempre più a fianco dei propri cittadini in settori strategici quali l’energia, la salute e il lavoro. Nuovi servizi, infatti, sono stati attivati, o sono stanno per essere attivati, nella cittadina iblea, e sono servizi di assistenza e supporto rivolti alle fasce più deboli e in difficoltà, e alle attività imprenditoriali in essere, ma soprattutto ai giovani e ai nuovi imprenditori che vogliano fondare una nuova azienda.

“Abbiamo pubblicato da qualche giorno degli avvisi che informano la cittadinanza di alcuni servizi di prossimo avvio nella nostra comunità – afferma il sindaco, Michelangelo Giansiracusa in qualità di assessore alle Politiche Sociali – Si tratta di attività di assistenza rivolte agli anziani non autosufficienti di età non inferiore ai 65 anni a valere sui fondi PAC – piano di azioni e coesione – e di un centro di aggregazione sociale diurno in favore di soggetti diversamente abili previsto, invece, dalle azioni del nuovo Piano di zona della Legge 328″.

“Entrambi i servizi sono stati frutto del lavoro sinergico in seno al distretto socio sanitario D-48 e grazie all’impegno costante e profuso della nostra assistente sociale, dott.ssa Paola Giansiracusa. Da qui a breve – conclude il Sindaco – attiveremo altri servizi dedicati alle fasce deboli della popolazione”.

Inoltre la LILT, Lega Italiana Lotta contro i tumori, ha da qualche settimana aperto in collaborazione con l’amministrazione comunale uno sportello informativo di prevenzione e prenotazione visite specialistiche per sensibilizzare la popolazione dell’Area montana, tra cui i cittadini ferlesi, a prendersi cura della propria salute in quanto la prevenzione è il primo step per sconfiggere i tumori.

Infine la giunta municipale ha stipulato con la CNA di Siracusa, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle PMI, un protocollo di intesa per l’apertura di uno sportello per l’impresa e la giovane impresa che dia supporto ai giovani e meno giovani imprenditori ferlesi, interessati alla creazione d’impresa, ma che necessitino anche supporto nel microcredito e nella compilazione di bandi europei e non solo.

“In considerazione della gravosa situazioni di crisi produttiva ed occupazionale in cui versano le nostre municipalità – afferma l’assessore allo sviluppo economico ing. Rita Lo Monaco – di concerto con la CNA, abbiamo ritenuto utile, se non necessario per il progresso economico della nostra comunità, programmare l’avvio di alcune azioni condivise, tra le quali uno sportello informativo. Nelle prossime settimane attiveremo dei tavoli tematici su possibili azioni di sviluppo locale”.

Commenti