Fercolo in mezzo alle auto. Momenti di panico quando ha raggiunto la Stazione

Fercolo in mezzo alle auto. Momenti di panico quando ha raggiunto la Stazione

CATANIA – Mai viste automobili in movimento accanto alla Vara. Mai viste”. Chi ironizzando, chi scandalizzandosi, chi fra i denti, chi stupefatto, chi arrabbiato. I devoti sono tutti d’accordo: quanto avvenuto ieri mattina durante la processione della loro amata Patrona ha lasciato basiti.

Perché evidentemente qualcosa si è inceppato nell’organizzazione di un servizio d’ordine che, comunque, ha finora mostrato saldezza nell’affrontare una manifestazione imponente come quella per i festeggiamenti di Sant’Agata.

I video che abbiamo la possibilità di mostrarvi documentano quel che è avvenuto quando il Fercolo ha raggiunto la zona della stazione ferroviaria di Catania dopo la sosta in piazza dei Martiri. I mezzi – vetture, moto di grossa cilindrata, scooter, persino autobus – non sono stati interdetti al traffico e hanno cercato di solcare il tappeto di devoti e venditori ambulanti, sparpagliati senza il rispetto di alcuna regola, che si è accalcato attorno al busto reliquiario in sosta per ammirare il volto sereno della Santa; per ricevere i ceri donati per chiedere una grazia o fare un omaggio; per fare benedire dal sacerdote che guida la processione i bambini, anche neonati, così come quello piccino piccino, nato appena una settimana fa, che abbiamo visto innalzato sopra le teste, le braccia, con a pochi passi i tetti delle macchine imprigionate nel caos.

Già, il caos, inevitabile, al quale ha cercato di porre rimedio come ha potuto l’unico vigile urbano che si è con titanica calma ed encomiabile professionalità lanciato nella zona nevralgica della confusione per evitare incidenti, proteggendo anche con la sua presenza il passaggio di mamme con i passeggini e di disabili con le carrozzelle. Così come si vede chiaramente nell’altro video a nostra disposizione.

Qualcosa in quei frangenti non ha funzionato. È evidente. Una falla organizzativa nella zona della stazione ferroviaria che, fortunatamente, ha prodotto soltanto sgomento e qualche accenno di panico svanito quando il Fercolo ha poi proseguito la sua marcia  per raggiungere piazza Iolanda.

Alessandro Sofia

Commenti