Su Facebook spopola il “Corso per diventare posteggiatore abusivo”

Su Facebook spopola il “Corso per diventare posteggiatore abusivo”

CATANIA – Difficoltà a trovare lavoro? Fare un corso per diventare posteggiatore abusivo potrebbe risolvere i problemi. Si tratta, ovviamente, di una provocazione e nulla più.

Nel giro di poco tempo, l’evento Facebook “Corso per diventare Posteggiatore abusivo” ha raggiunto oltre 29 mila partecipanti. Un appuntamento descritto nei minimi dettagli, con i consigli utili e le varie fasi su cui verterà “l’incontro”: 

  1.  lezione: Perché i soldi li devono dare subito e non alla fine
  2.  lezione: mezzi para-legali di coercizione
  3.  lezione: il trattamento obbligatorio per l’utenza che richiede la licenza o una ricevuta
  4.  lezione: come riconoscere subito il finanziere o quello che lavora alla questura
  5.  lezione: piccoli e rapidi danni alla carrozzeria per chi rifiuta il pagamento
  6.  lezione: perché è illegale accettare cifre sotto i 50 centesimi
  7.  lezione: lasciare le chiavi implica un supplemento e nessuna certezza di restituzione
  8.  lezione: come parcheggiare sui marciapiedi e sulle isole pedonali
  9.  lezione: l’assegnazione delle zone tra colleghi
  10.  lezione: impara a fare manovra con il tradizionale: “vada, vada, vada”

Una sana ironia che non guasta per far emergere una piaga della città di Catania, quella della presenza dei parcheggiatori abusivi: quando ci sono loro sei costretto a pagare se non vuoi subire danni alla macchina o se vuoi garantirti un posto. Un fenomeno (forse) unico in Italia e che va combattuto attraverso la sinergia tra cittadino e forze dell’ordine.

Commenti