Evade da comunità e sfugge a un inseguimento: ritrovato a mare con moglie e figlio

Evade da comunità e sfugge a un inseguimento: ritrovato a mare con moglie e figlio

RIPOSTO – Il 12 maggio scorso, il 36enne catanese Giovanni Piacente, era evaso dalla comunità terapeutica “Casa dei Giovani” di Bagheria, in provincia di Palermo, dove era recluso perché indagato per rapina aggravata

Il 10 giugno scorso, l’equipaggio di una gazzella del Nucleo Radiomobile del comando provinciale ha intercettato in via Wrzì a Picanello l’evaso mentre era a bordo di una Fiat Multipla. L’uomo, vedendo i carabinieri, è fuggito a folle velocità abbandonando poco dopo la macchina dileguandosi a piedi nel reticolo di strade del quartiere.

Gli uomini del Nucleo Radiomobile non si sono arresi e, seguendo le tracce del fuggiasco, approfondendo alcuni elementi di indagine, alle prime ore dell’alba di domenica hanno fatto irruzione in una palazzina di via Marco Polo a Riposto – precisamente nella frazione di Torre Archirafi – dove in uno degli appartamenti posti al primo piano l’evaso si era nascosto con la moglie e il figlioletto.

L’uomo, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso al carcere di Catania Piazza Lanza.

Commenti