Emergenza “rianimazione”, incontro all’ospedale di Lentini

Emergenza “rianimazione”, incontro all’ospedale di Lentini

LENTINI – Continua l’emergenza “rianimazione” all’ospedale di Lentini. 

La futura apertura del reparto diventa sempre più incerta, anche se secondo il sindaco Alfio Mangiameli sarebbe potuta avvenire entro la fine dell’anno.

In realtà sono diverse le necessità dell’ospedale, basti considerare la carenza di personale e le oltre 30.000 persone soccorse solo nell’arco di questo 2015. 

La posizione strategica del nosocomio permette di essere facilmente raggiungibile dai residenti dei comuni satelliti come Francofonte, Carlentini, Scordia, Buccheri ecc… motivo per cui, mancando l’organico necessario, non si permette alla struttura di crescere. 

Stamattina, nella sala riunioni dell’ospedale, si è svolta un importante riunione alla quale hanno preso parte il dott. Carmelo Mazzarino che, insieme al personale medico, ha spiegato agli on. Nello Musumeci e Gino Ioppolo che non si possono più rimandare cose importanti come il reparto di rianimazione. 

L’incontro si è concluso con una visita guidata nella struttura, con particolare attenzione alle sale operatorie, durante la quale Musumeci e Ioppolo hanno annunciato di aver già presentato un’interrogazione al presidente Crocetta per ottenere le dovute risposte. 

Presente anche il consigliere comunale Giuseppe Pollicino che ha dichiarato: “La nuova struttura dell’ospedale non può prescindere dal reparto di rianimazione considerato che all’interno ci sono già i macchinari che consentono un miglioramento di quelle che sono le prestazioni sanitarie del presidio. Chiediamo l’apertura immediata del reparto, considerato che servono solo otto unità mediche per renderlo funzionale. Il nostro gruppo parlamentare all’Ars ha già presentato un’interrogazione al presidente Crocetta per conoscere i motivi del ritardo e per sollecitarne l’apertura, insieme al rafforzamento del pronto soccorso”.

Commenti