“Educazione alla legalità economica”, la Guardia di Finanza arriva a scuola

“Educazione alla legalità economica”, la Guardia di Finanza arriva a scuola

CATANIA – Le Fiamme Gialle hanno incontrato gli studenti dell’istituto comprensivo “Pestalozzi” per parlare di cultura della legalità economica.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, ha tratto origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.

IMG-20150427-WA0004

Acquisire la consapevolezza del valore della legalità economica, quel tipo di legalità che mira, dunque, alla lotta all’evasione fiscale, allo spreco di risorse pubbliche, alle falsificazioni, alla contraffazione, allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti, sono gli obiettivi del progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2014/2015, ha previsto l’organizzazione, a livello nazionale, di diversi incontri nelle scuole della Penisola.

All’iniziativa, peraltro, è abbinato il concorso “Insieme per la legalità” che mira alla sensibilizzazione dei giovani sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché sul ruolo fondamentale della Guardia di Finanza nella lotta al criminalità.

Sono stati 18 gli istituti di Catania e provincia interessati dall’attività didattica, che ha visto coinvolti oltre 2000 studenti delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado.

Per gli incontri è stato utilizzato materiale multimediale e videoclip di artisti come Fiorello, Enrico Brignano, Maurizio Crozza e cartoni animati per i più piccoli. In diverse occasioni, hanno partecipato anche i militari del servizio aeronavale, le unità cinofile antidroga e del Soccorso Alpino.

Commenti