Donna morta dopo il parto, sequestrati documenti al Paternò Arezzo

Donna morta dopo il parto, sequestrati documenti al Paternò Arezzo

RAGUSA – Sono ancora poco chiare le ragioni che, nella notte tra sabato e domenica scorsi, hanno portato alla morte di una giovane donna di 23 anni, subito dopo aver partorito all’ospedale Paternò Arezzo di Ragusa (per maggiori dettagli clicca qui). 

Per accertare i motivi che hanno portato al decesso il reparto Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ragusa ha avviato, su richiesta del marito della vittima, delle indagini approfondite sul caso. Le forze dell’ordine, dopo aver acquisito la cartella clinica, hanno iniziato ad ascoltare alcune persone informate sui fatti.

Da quanto ricostruito, la donna era stata ricoverata giovedì 15 ottobre e due giorni dopo, alle ore 23.00 circa, si sarebbe recata in sala per un parto naturale e dopo aver dato alla luce il proprio figlio avrebbe perso la vita. La Squadra Mobile ha dunque proceduto al sequestro di quanto ritenuto necessario per l’immediata prosecuzione delle indagini ed il pubblico ministero ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane vittima il prossimo 22 ottobre per stabilire con esattezza le cause del decesso. 

Commenti