Crollo palazzina: non è da escludere la volontarietà del fatto

Crollo palazzina: non è da escludere la volontarietà del fatto

CATANIA – Il capo della procura di Catania Carmelo Zuccaro si è pronunciato in merito alla recente esplosione della palazzina di via Francesco Crispi. 

Secondo Zuccaro, la prima ipotesi che ha causato il crollo della palazzina è quella accidentale, ma non è da escludere la volontarietà del fatto. E non è nemmeno certo che sia stata una bombola a causare la tragedia.

Nell’abitazione dell’uomo di 60 anni al secondo piano c’è stata la deflagrazione e alcuni vicini hanno detto di aver sentito puzza di gas e vivaci discussioni miste a rumore di trapano poco prima della tragedia.

Tra l’altro pare che nel palazzo vivessero due persone psicologicamente disturbate. Non ci sono conferme ufficiali ma anche su questa ipotesi gli inquirenti stanno lavorando per fare piena luce sulla vicenda.

  

Commenti