Corruzione: confisca per 15 milioni a Giammarinaro, ex parlamentare regionale

Corruzione: confisca per 15 milioni a Giammarinaro, ex parlamentare regionale

TRAPANI – Cinque anni di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno e confisca di beni per 15 milioni a carico di Giuseppe Giammarinaro, ex parlamentare regionale, già destinatario di una misura di prevenzione per mafia.

L’ha deciso il tribunale di Trapani dopo le indagini della divisione anticrimine della questura di e della polizia tributaria della guardia di finanza di Trapani, che hanno accertato che l’indagato era al centro di un accordo politico sottobanco che gli consentiva di controllare attività economiche nel settore sanitario, di condizionare importanti settori della vita politica di molti comuni, in particolare di Salemi, e di beneficiare in maniera illecita di finanziamenti pubblici regionali.

Confiscati beni mobili e immobili, società e conti correnti riconducibili all’ex parlamentare che si serviva anche di prestanomi.

Fonte foto: ANSA

Commenti