Controlli straordinari in alcuni rioni catanesi: sequestri, sigilli e denunce. I DETTAGLI

Controlli straordinari in alcuni rioni catanesi: sequestri, sigilli e denunce. I DETTAGLI

CATANIA – Nel quadro dei controlli straordinari eseguiti dal personale del Commissariato Librino, è stato coordinato il servizio denominato “Trinacria” che ha visto impegnate due pattuglie dello stesso Commissariato, due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale ed infine due equipaggi della Polizia Municipale, di cui uno viabilità ed uno della sezione annona.

Nel corso del servizio, agenti della squadra amministrativa del predetto Commissariato hanno apposto i sigilli di chiusura ad una sala giochi e scommesse del tutto abusiva, ricavata all’interno di un garage del Viale Grimaldi dove, in quel momento, vi erano clienti intenti al gioco. A carico del titolare è scattato il sequestro, sia penale sia amministrativo, e sono state comminate sanzioni pari a 50.000 euro. Le contestazioni vanno dall’installazione di reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico senza autorizzazione, alla messa a disposizione di sette pc che consentivano di giocare su piattaforme di gioco messe a disposizione da concessionari on-line senza l’autorizzazione, dalla mancata esposizione del materiale informativo Asl, alla mancata comunicazione al Questore di Catania dei propri dati anagrafici e dell’esistenza di attività di raccolta gioco con vincita in denaro; inoltre, le contestazioni riguardavano anche l’installazione di calcetto balilla senza l’autorizzazione prevista ed esercizio di vicinato per la vendita di bevande senza essere in possesso di SCIA.

Inoltre, unitamente alla pattuglia annona dei Vigili Urbani, sono state elevate, tra il viale Biagio Pecorino e la rotatoria di San Giorgio che conduce a Via Palermo, due sanzioni per occupazione di suolo pubblico a carico di chioschi e camion ambulanti, e si è proceduto, in quest’ultimo caso, al sequestro della merce di frutta messa in vendita.

Numerose, infine le sanzioni elevate per infrazioni al Codice della strada: 7 sequestri e 3 fermi di motocicli; 51 verbali in totale, tra cui: 7 per circolazione senza copertura assicurativa, 5 per mancanza di documenti di circolazione al seguito, 14 per mancato uso del casco, 3 per guida senza aver mai conseguito la patente, 6 per mancata revisione, 2 per guida senza uso di lenti, 9 per mancato arresto all’alt della polizia.

Nei giorni scorsi, il personale del Commissariato Sezionale “Nesima”, unitamente a personale della Polizia Municipale, ha effettuato un mirato servizio di controllo del territorio al fine di contrastare efficacemente i reati contro il patrimonio, gli illeciti al C.D.S., nonché i delitti in materia di armi e stupefacenti, esplicatosi con posti di controllo, fissi e mobili, pattugliamento dei quartieri a rischio, perquisizioni locali, personali e veicolari.

Nel corso del servizio, espletato da tre equipaggi del Commissariato Sezionale “Nesima” e da una pattuglia della Polizia Municipale, sono state identificate 30 persone, controllati 12 veicoli, effettuati 2 posti di controllo fissi, elevati 38 verbali al C.d.S., (per un totale di 26.895,00 Euro), effettuati 10 fermi amministrativi per guida senza casco, ritirate 8 carte di circolazione, sequestrati amministrativamente 8 veicoli, accompagnate 2 persone per identificazione ed eseguite 2 perquisizioni personali.

Nei giorni scorsi, in ottemperanza alle disposizioni del Questore, il personale dipendente del Commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli straordinari mirati al contrasto dei reati e dell’uso in materia di sostanze stupefacenti tra i giovani.

Particolare rilievo assume il controllo effettuato in Piazza Leonardo Sciascia dove, a seguito di numerose identificazioni di soggetti che destavano sospetto, quattro di questi sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente tipo marjuana e per tale motivo sono stati segnalati alla locale Prefettura ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90; ciò al fine di sottoporre gli stessi ad un procedimento di recupero e revocare eventuali titoli quali patente e non solo.

Analoghi controlli sono stati estesi all’interno del parco Falcone-Borsellino: anche in questo caso, tra le persone controllate, due individui sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente e, pertanto, si è proceduto nei loro confronti ai sensi del citato D.P.R. 309/90.

Le svariate dosi di droga sequestrata sono state trasmesse presso il locale Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica al fine di accertarne la natura tossicologica che, com’è noto, è legata anche ai prodotti chimici utilizzati dagli spacciatori nella preparazione delle droghe.

Commenti