Catania, viale Africa salotto a luci rosse Cardello: “Di sera  invasione di prostitute”

Catania, viale Africa salotto a luci rosse Cardello: “Di sera invasione di prostitute”

CATANIA –  C’è chi la notte viene svegliato dalle grida, mentre litigano tra di loro o con qualche cliente.  E chi se le ritrova al rientro dal lavoro sotto casa mentre si cambiano d’abito.

Accade in viale Africa, dove il fenomeno della prostituzione sta recando gravi danni ai residenti della zona i quali si trovano ogni sera a convivere con situazioni poco gradevoli e imbarazzanti. Famiglie esasperate e commercianti sul piede di guerra. “Da salotto buono della città – denunciano – a salotto a luci rosse. È una vergogna”.

A lanciare l’ennesimo grido d’allarme Andrea Cardello, consigliere della seconda Municipalità. “Tutti sanno che il quartiere è invaso la sera da prostitute ma non è stata ancora individuata una soluzione. Insieme ad altri consiglieri della circoscrizione abbiamo presentato una mozione indirizzata al sindaco e al comandante della polizia municipale per chiedere risposte concrete per contrastare il fenomeno delle lucciole”.

Non solo viale Africa, prostitute in strada anche a piazza Europa, stazione centrale e circonvallazione.

Il problema non solo continua a sussistere – sostiene Cardello – ma aumenta in maniera esponenziale. Il motivo è che non ci sono abbastanza agenti della municipale per effettuare un controllo più capillare sul territorio. Per questo chiediamo maggior controllo, magari istituendo un nucleo interforze tra municipale, polizia e carabinieri per arginare il fenomeno della prostituzione”.

E se nel quartiere tutti si lamentano ma la situazione non cambia, c’è chi tra i commercianti scende in campo con rimedi fai da te.

Come Gigi Tropea, titolare dell’omonimo negozio di abbigliamento in viale Africa. “Ho illuminato a mie spese le vetrine di alcune botteghe sfitte – spiega – un modo, questo, per evitare che prostitute e clienti si fermassero davanti alla mia attività”.

E aggiunge. “Siamo in uno dei quartieri della Catania bene, quello che dovrebbe essere un biglietto da visita della città. Eppure l’immagine che restituisce la zona è di degrado”.

illuminazione

Una delle vetrine illuminate dal commerciante Gigi Tropea

“Il controllo da parte delle forze dell’ordine è insufficiente per arginare il fenomeno – continua il commerciante catanese -. Al sindaco Bianco ho scritto una lettera segnalando il problema delle lucciole. Ma non ho avuto ancora una risposta”. 

In realtà, anche se ritenuti insufficienti, i controlli predisposti dal questore Longo per il contrasto al fenomeno della prostituzione e dell’immigrazione clandestina, vi sono. Lunedì sera agenti del Commissariato centrale, unitamente a pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio che ha consentito di rintracciare ed accompagnare in ufficio quattro donne provenienti dall’Europa dell’Est che esercitano il meretricio, fermate al corso Martiri della Libertà, al viale Africa e a piazza Europa. Due delle donne sono risultate destinatarie di un provvedimento di allontanamento, emesso dal prefetto di Catania, per motivi di ordine pubblico, pertanto al termine delle formalità di rito saranno accompagnate alla frontiera.

Foto:Google Maps

Commenti