Sulle strade dell’Etna motoape veloce come un missile

Sulle strade dell’Etna motoape veloce come un missile

CATANIA – In tempi di crisi ci si inventa di tutto per riuscire ad ottenere qualcosa. Nella giornata di ieri si sono verificati due casi di furto molto singolari.

Nel primo pomeriggio, a Linguaglossa, il trentaduenne Antonino Sciolino si è impossessato di una moto-ape all’uscita di un supermercato. Preso il controllo del mezzo, l’uomo ha cominciato la sua folle discesa verso Catania, dove ha residenza. All’altezza di Piedimonte Etneo, però, ecco la sorpresa: una pattuglia dei carabinieri, colpiti dall’alta velocità del mezzo, ha costretto Sciolino a fermarsi e, insospettiti dalla difficoltà nel trovare i documenti, hanno approfondito le indagini. La moto-ape è stata restituita al legittimo proprietario, mentre il ladro è stato condotto in arresto nel carcere di piazza Lanza a Catania.

Nella sera, invece, in via Dusmet a Catania, il trentasettenne Giuseppe Maimone ha inscenato un incidente con un complice. A bordo di una Chevrolet Spark, ha tamponato leggermente una Ford Kuga. Mentre era nel vivo della discussione con l’altro conducente, il complice si è impossessato dell’auto della vittima, un ragazzo di Sant’Agata Li Battiati. Quest’ultimo ha chiamato immediatamente il 112, descrivendo i malviventi e dando tutti i dati della propria macchina. In questo modo si è giunti al riconoscimento ed all’arresto dei due individui ed alla restituzione del mezzo rubato.

Antonino Sciolino

Antonino Sciolino

Commenti