Caltagirone: sarà intitolato a Ragona il museo regionale della ceramica

Caltagirone: sarà intitolato a Ragona il museo regionale della ceramica

CALTAGIRONE – Il consiglio comunale, nel corso della seduta del 20 ottobre ha approvato, all’unanimità dei presenti, due mozioni. La prima per l’intitolazione del Museo regionale della ceramica al compianto Antonino Ragona, primo firmatario il consigliere Aldo Grimaldi. La seconda, per aprire con la Provincia regionale di Catania, una fitta interlocuzione per affrontare e risolvere le tante questioni che riguardano strutture e aree appartenenti all’ente di Palazzo Minoriti e che risultano abbandonati. Primo firmatario Fabio Roccuzzo.

Di particolare rilievo la prima mozione, proprio per l’importanza e per “il grande debito di gratitudine nei confronti del prof. Antonino Ragona” che è anche stato primo direttore del Museo didattico della Ceramica (fra le sue opere anche le alzate in maiolica dei gradini della Scala di Santa Maria del Monte).

Nella mozione si sottolinea che Ragona “ha grandemente contribuito al mantenimento e diffusione delle radici culturali e artistiche della nostra comunità. Si chiede all’amministrazione di intervenire presso l’assessorato regionale per i Beni culturali affinché, in deroga (date le speciali benemerenze del prof. Ragona) alla norma che prevede la dedica solo a persone decedute da almeno 10 anni, la Regione intitoli proprio a Ragona il Museo regionale della Ceramica”.

A sostegno della mozione si sono succeduti gli interventi dello studioso e amico on. Giacomo Garra:Ragona si spese moltissimo per la nostra città. Non chiese mai nulla per sé, ma tutto per Caltagirone”; del presidente Rotary Salvatore Piazza; del presidente di Storia patria Antonio Navanzino:Fu uno dei più famosi ceramologi del II Novecento”, e dei consiglieri: Grimaldi, Roccuzzo, Garofalo, Bizzini, Di Stefano, Gemma Marino, Lirosi e dell’assessore Roberto Gravina.

Emersa anche l’esigenza di una pianificazione urbana che valorizzi meglio l’area di Sant’Agostino, in cui dovrebbe essere trasferito il Museo regionale della Ceramica.

Nell’altra mozione, proposta da Fabio Roccuzzo e condivisa da numerosi altri consiglieri, si richiede “un immediato incontro istituzionale con il commissario straordinario della Provincia, dott. Romano, per evidenziare numerose problematiche a cui porre rimedio: dalla chiusura del musei della Fotografia e del Fischietto, alla mancata funzionalità del Palazzetto dello sport nella sua interezza, all’assoluta assenza di interventi di messa in sicurezza dell’immobile che ospitava l’Istituto tecnico agrario, allo scandaloso degrado dell’ex cinema Metropol, alla mancanza di interventi sulla rete viaria, alla mancata realizzazione della bretella di collegamento tra il bivio Molona e la Via di fuga, sino alla carente gestione del parco suburbano di Monte San Giorgio”.

Commenti