Calatino, nuovi progetti per i prodotti siciliani

Calatino, nuovi progetti per i prodotti siciliani

CALTAGIRONE – Il Distretto Agroalimentare del Calatino, dopo la grande esperienza a Expo Milano 2015, ha nuovi progetti e sfide internazionaliall’orizzonte.

Grandi successi riscossi alla XXXI sagra del Fico d’India di San Cono, con la presentazione del cannolo alla ricotta e fico d’India. Per tale motivo il piatto sarà ripresentato nel corso delle restanti domeniche di ottobre all’interno dell’evento “Ottobrando” a Floresta.

Dopo l’Expo Milano 2015, il Distretto Agroalimentare del Calatino si è impegnato nella promozione dei prodotti locali sia all’interno del territorio siciliano che nei mercati internazionali.

Sul lato dei rapporti commerciali con i paesi esteri, il distretto si è concentrato nel corso dei B2B (evento organizzato da Unioncamere Sicilia) del 7 ottobre scorso a Catania alla Camera di Commercio, dove si è avuto modo di incontrare i buyer della Lettonia e della Lituania.

Mentre nel B2B del 9 ottobre scorso a Mazara del Vallo sono stati ben 17 i buyer interessati a prodotti siciliani, provenienti da Austria, Bulgaria, Danimarca, Polonia, Regno Unito, Cina, Australia, Stati Uniti e Turchia, questi ultimi due paesi in particolar modo si sono molto incuriositi alle offerte relative all’arancia rossa.

In programma, nelle prossime settimane, l’incontro con i buyer prevenienti dagli USA ad Agrigento il 16 ottobre, e l’incontro con i buyer tedeschi il prossimo 30 ottobre a Caltanissetta.

L’impegno dimostrato si è incentrato sull’affermazione dei mercati locali e sull’esportazione nei mercati internazionali.

Certamente il Distretto, con a capo Giuseppe Biazzo dirigente della cooperazione locale, sta portando avanti concretamente la propria missione.

Commenti