Brucia camper, mezzi agricoli e una tettoia in legno: “Mi è caduto un mozzicone di sigaretta”

Brucia camper, mezzi agricoli e una tettoia in legno: “Mi è caduto un mozzicone di sigaretta”

SIRACUSA – Ieri i carabinieri di Solarino hanno arrestato Massimo Musso, 38 anni disoccupato e originario di Siracusa, per danneggiamento a seguito di incendio. 

I militari, mentre perlustravano in linea generale il territorio di Solarino, hanno notato rapidamente una densa colonna di fumo che proveniva dalla periferia del centro abitato. Giunti subito sul posto, i carabinieri hanno notato un uomo che, con fare furtivo, si dirigeva dalla parte opposta rispetto al vasto incendio con cui le forze dell’ordine hanno avuto a che fare.

Massimo Musso (38)

Massimo Musso (38)

Musso è stato quindi fermato e interrogato: la sua versione dei fatti, per giustificare la sua presenza nel luogo del rogo, è stata quella di aver accidentalmente causato l’incendio gettando a terra un mozzicone di sigaretta. I danni causati e la vastità delle fiamme, tuttavia, hanno reso poco credibile il racconto dell’uomo che è stato arrestato.

In particolare, l’incendio ha determinato il danneggiamento di un camper, di due mezzi agricoli e di una tettoia in legno.

L’arrestato è stato accompagnato alla stazione dei carabinieri di Solarino e, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto ai domiciliari all’interno della propria abitazione, così come disposto dall’autorità giudiziaria di Siracusa.

Commenti