Arrestato per detenzione e spaccio di droga il gestore della sala giochi Royal Club

Arrestato per detenzione e spaccio di droga il gestore della sala giochi Royal Club

VITTORIA – Si è da poco conclusa un’operazione della polizia di Vittoria all’interno della sala giochi Royal Club che ha permesso l’arresto, per detenzione e spaccio di droga, del cinquantenne Claudio Cicciarella.

Il particolare successo del blitz è dovuto al fiuto di due cani dell’unità cinofila della Polizia di Vittoria, Lery e Aly, che hanno puntato al primo piano dell’edificio, dove si trova l’ufficio di Cicciarella. In un primo, sommario, controllo i due cani non avevano trovato nulla tra i videogiochi e i tavoli da poker. 

Non appena i poliziotti sono giunti nell’ufficio, il cinquantenne, avendo facilmente intuito ciò che stava accadendo, ha afferrato una busta contenente dieci grammi di cocaina e ha cercato di ingerirla.

Fortunatamente il tentativo di Claudio Cicciarella, che avrebbe certamente potuto provocare conseguenze estreme all’autore, non è andato a buon fine grazie all’intervento di un poliziotto che ha afferrato l’uomo per la gola, impedendogli di ingoiare la cocaina. 

Durante le operazioni di controllo nell’ufficio è stata ritrovata la droga, il bilancino di precisione, e il materiale necessario per il confezionamento della sostanza stupefacente; sequestrati anche 750 euro che l’uomo teneva nascosti nella tasca della sua giacca.

Claudio Cicciarella era già ben noto alle forze dell’ordine per essere vicino alla criminalità organizzata, tanto che il giorno in cui venne ucciso Michele Brandimarte, il 14 dicembre 2014, era stato visto dialogare con il suo assassino, poi arrestato.

Commenti