Arrestati due pusher a Librino, e sequestrato “pizzino” che fungeva da libro paga

Arrestati due pusher a Librino, e sequestrato “pizzino” che fungeva da libro paga

CATANIA – Oltre 100 dosi di droga di vario tipo, un centinaio di euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio e soprattutto un “pizzino” contenente dei nomi, per lo più fittizi, accanto ai quali erano segnate delle cifre in denaro, già incassate o ancora da incassare, a seconda del soggetto indicato. 

20151103_085236

Per Carmelo Pulvirenti di 39 anni e Michele Gangi, di 23 (in foto rispettivamente da sx a dx), entrambi catanesi, sono scattate le manette per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I due pusher, che operavano nei pressi di uno dei tanti palazzoni di viale Castagnola a Librino, sono stati bloccati dalla squadra “Lupi” dei carabinieri di Catania, proprio mentre erano intenti a consegnare la droga e a riscuotere il pagamento da parte di un “cliente”.

I militari hanno aspettato che il cliente si fosse allontanato per piombare addosso ai due spacciatori cogliendoli di sorpresa.

pulvirenti carmelo, ct 22.06.1976 gangi michele, ct 23.09.1992 

Nella perquisizione dei due soggetti sono state rinvenute oltre 100 dosi tra “cocaina”, “hashish”, “orange-skunk” e “marijuana” e circa 100 euro in contanti.

Ma ciò che ha destato particolare interesse è stato il pizzino contenente la lista dei “clienti” con le somme già riscosse o ancora da riscuotere. Una sorta di libro paga contenente i nomi dei “buoni” e dei “cattivi” pagatori.

I due pusher, in attesa di giudizio per direttissima, sono stati relegati ai domiciliari.

Commenti