Linguaglossa, tre anni di violenze davanti ai figli: arrestato rumeno

CATANIA – Tre anni di violenze sulla moglie e sui tre figli, ma adesso loro potranno vivere con maggior serenità. I carabinieri della stazione di Linguaglossa, la notte scorsa, hanno arrestato un rumeno di 26 anni per aggressione alla propria compagna.

Lui voleva avere il massimo controllo sulla donna e, come spesso accade, dopo aver cominciato con aggressioni verbali, si è lasciato trasportare sempre più alla violenza fisica. Spesso l’aveva minacciata anche con coltelli o oggetti di altro genere. Lei, per paura, non era mai riuscita a dire basta. Fino alla notte scorsa, quando lui, che aveva bevuto qualche bicchiere di troppo, le ha controllato il cellulare per poi minacciarla con un giravite alla gola. La figlia più piccola, spaventata dal gesto, si è rifugiata in casa di un vicino ed ha avvertito i carabinieri.

L’uomo ha provato a darsi alla fuga, ma alla fine, braccato dai militari, è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza a Catania.

Commenti