All’Expo protagonisti i designer siciliani

All’Expo protagonisti i designer siciliani

CATANIA – Quale occasione migliore, se non l’Expo 2015, per far conoscere il talento dei designer siciliani: l’Ordine e la Fondazione degli Architetti di Catania, insieme agli enti omonimi di Messina, ieri (18 giugno) hanno presentato all’Esposizione universale di Milano – al Padiglione Italia, nella Piazzetta Sicilia – il premio che conferiranno a un progettista dell’isola, nell’ambito della kermesse culturale di TaoModa – organizzata da Agata Patrizia Saccone – dall’11 al 18 luglio nell’affascinante cornice di Taormina. Un riconoscimento che rappresenta il culmine di un’iniziativa interamente dedicata alla creatività siciliana: il concorso “Design, what’s up?”, promosso in sinergia con l’Associazione 2Cworkshop Design, l’imprenditore Tito D’Emilio (vincitore del “Compasso d’Oro” alla carriera), lo storico Mobilificio Marchese, e patrocinato dall’Associazione per il disegno industriale (Adi) e dall’Associazione Italiana Progettisti d’Interni.

I partecipanti sono chiamati a realizzare «una vetrina di oggetti per il nostro vivere quotidiano, capaci di raccontare spazio e tempo, e responsabili di lasciare traccia attraverso qualità e bellezza» ha affermato il presidente della Fondazione Architetti di Catania Paola Pennisi, che, durante la presentazione ad Expo, ha illustrato anche gli eventi collaterali che accompagneranno il “TaoAward Talent Design” durante la settimana di taorminese, come la mostra di “Design, what’s up?” e il convegno “Cultura e Design” (martedì 14 luglio).

Commenti