Acireale, in migliaia in difesa della famiglia

Acireale, in migliaia in difesa della famiglia

ACIREALE – Oltre un migliaio di presenze, ben oltre dunque le aspettative degli organizzatori, oggi al Palatupparello di Acireale, per il primo Meeting regionale sul tema della famiglia organizzato dal comitato “Uniti per la famiglia” con l’intervento di illustri relatori: l’avv. Giancarlo Cerrelli (segretario nazionale Comitato Sì alla famiglia), il reverendo Thomas Schirrmacher (presidente commissione teologica dell’Alleanza evangelica mondiale), don Fortunato di Noto (professore ordinario di Storia della Chiesa alla Pontificia Università Teologica di Santa Croce di Roma e fondatore dell’associazione Meter Onlus), l’avv. Gianfranco Amato (presidente Giuristi per la vita), il prof. Gilberto Gobbi (sessuologo e psicologo), il pastore Giovanni Cereda (teologo), la dott.ssa Angela Grasso (pediatra), Raffaella Frullone (giornalista), il prof. Dario Caroniti (associato di Storia delle dottrine politiche dell’Università di Messina), il prof. Giuseppe Rizza (dirigente scolastico), il prof. Giorgio Ponte (insegnante e scrittore), moderati dall’avv. Vincenzo Vitale.

Sono altresì intervenuti mons. Antonino Raspanti (vescovo di Acireale), il sen. Lucio Malan, l’on. Alessandro Pagano, l’on. Nello Dipasquale, Filippo Savarese (Generazione famiglia). Hanno portato la loro vicinanza l’on. Basilio Catanoso, l’on. Salvo Pogliese, l’on. Salvo Giuffrida, il consigliere comunale Daniele Bottino e il consigliere comunale Nicola Cucinotta.

Il convegno si è svolto durante tutta la giornata, non solo celebrando il battesimo del comitato Uniti per la famiglia, ma coinvolgendo cittadini e persone interessate che hanno partecipato con attenzione durante tutto l’evento. La presidente Elena Giuffrida ha dichiarato la sua “grande soddisfazione per la vicinanza della cittadinanza e la partecipazione dei numerosissimi interessati, per il lavoro delle decine di volontari e per tutto quanto è stato fatto con così profonda passione in così poco tempo, ringraziando soprattutto mons. Raspanti che ha ribadito l’importanza della formazione dei cristiani e la necessità di continuare sulla via intrapresa in un periodo di confusione come quello attuale”.

Il vice-presidente, il pastore Salvatore Bonaccorsi, ha dichiarato che “il Comitato ha colpito l’obiettivo prefissatosi e i vari relatori hanno dato più che una completa visione del momento che la famiglia come società naturale sta attraversando. Questo vuole essere un inizio per chi crede ancora ad una famiglia naturale e il Comitato si prefigge appunto di continuare nella informazione e formazione”. 

Commenti