Aci Trezza, distribuiti posacenere ai bagnanti

Aci Trezza, distribuiti posacenere ai bagnanti

ACI TREZZA – Il centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania ha aderito alla campagna “Ma il mare non vale una cicca” promossa dall’associazione “Marevivo” in tutti i punti di balneazione principali della costa castellese. In particolar modo il direttore della Riserva naturale integrale Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi, Domenico Catalano, ed il personale del Cutgana hanno distribuito ai bagnanti presenti sull’isolotto ciclopico simpatici posacenere da spiaggia nell’ambito delle attività di sensibilizzazione per la protezione dell’ambiente e del territorio costiero.

Il personale della riserva naturale Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi ha complessivamente distribuito, tra sabato e domenica, un centinaio di posaceneri ha spiegato Domenico Catalano, direttore dell’area protetta la distribuzione è stata effettuata durante le consuete visite guidate gratuite della riserva naturale ed anche avvicinando i bagnanti presenti sulla scogliera. Naturalmente l’omaggio dell’utile portacenere è stato preceduto dall’informazione sull’evento e sulla necessità di proteggere il mare dai rifiuti e dalla presentazione delle attività del Cutgana. Il centro universitario, infatti, è da sempre particolarmente sensibile alla tematica della protezione dell’ambiente e l’azione svolta nel weekend è stata mirata alla sensibilizzazione dei frequentatori dell’Isola alla problematica dei rifiuti solidi (cicche, plastiche, carta, rifiuti domestici) che deturpano le nostre coste. In particolar modo, le cicche delle sigarette impiegano da uno a tre anni prima di essere degradate. In questo periodo, inoltre, gli operatori dell’area protetta stanno svolgendo un servizio di pulizia straordinario del litorale raccogliendo quotidianamente notevoli quantità di rifiuti che, purtroppo, sono abbandonati dai visitatori. Sull’Isola Lachea comunque sono stati posizionati degli appositi contenitori che invitiamo ad usare”. 

Commenti