Sequestrata merce contraffatta vicino al Barbera

Sequestrata merce contraffatta vicino al Barbera

PALERMO – Con la sua bancarella si era posizionato vicino allo stadio Barbera prima dell’incontro di Coppa Italia fra Palermo e Modena. Doveva vendere tutte le magliette e le sciarpe che aveva ritirato poco prima allo stock. Era però tutta merce taroccata.

La griffe, neanche a dirlo, era quella del Palermo Calcio: c’erano anche bandierine e gadget di tutti i tipi. Il proprietario della merce si è giocato l’arma della “confusione”, sperando di farla franca. E così ha mescolato t-shirt che presentavano il marchio ufficiale “U.S. CITTA’ DI PALERMO” a quelle che di ufficiale avevano ben poco, anzi erano proprio fasulle. Su quest’ultime c’era scritto, infatti, solo “PALERMO”.

Il commerciante si è sistemato con la sua bancarella in piazza Giovanni Paolo II e la guardia di finanza lo ha beccato in flagranza di reato durante un’operazione di prevenzione per evitare episodi di violenza durante gli incontri calcistici e di contrasto alla contraffazione.

La merce è stata sequestrata e il proprietario è stato denunciato per vendita di prodotti industriali taroccati.

Commenti